Categorie
napoli News

Maradona a Napoli…

a Napoli era Santo già prima di ieri

>>tap per info Attività e Contatti

Categorie
fotografo napoli News street photography

That’s STREET! (Photo, Napoli)

street photo graphy, un modus operandi (ovunque, ma Napoli… )

Togliersi il cappello da fotografo, bisogna sembrare tutto meno che quello! La street photo graphy non è per chi vuole atteggiarsi a fotografo durante il suo operare. Ne segue… lasciare a casa apparecchiature voluminose e appariscenti; usarne del tipo che non obbligano a poggiare l’occhio sul mirino, ‘chè talvolta è necessario scattare anche senza inquadrare.

Meglio uscire da soli. Se si viene notati, nel migliore dei casi, chi ritratto si metterà in posa, e si perderà la spontaneità; ma si puó anche arrivare a rimediare cazziate

Scesi in strada e individuata la scena da riprendere, mettere in opera (nel limite del possibile) quanto conosciuto di composizione, gestione della luce, ecc… sempre che la “situazione” lo consenta; considerare poi che non di rado quanto si propone agli occhi ha la durata di qualche secondo (mettere in conto, quindi, una considerevole dose di fortuna necessaria).

Tenere a mente che la Street Photography non è il banale fotografare gente che cammina per strada, nè il fotografare banalità in strada; in un’immagine di Street deve essere presente un protagonista e raccontare un qualcosa di non banale nè scontato.
Non riprendere persone solo perchè si ritengono (o si trovano in situazioni) buffe e che le possano offendere (al proposito tornerà utile il pensiero di Ando Gilardi nella sua “Non Fotografare“).

Quanto descritto è uno dei modi (il mio) per fare “Street”,… e qui delle considerazioni: “…Come mai però esiste così tanta pessima fotografia di strada? …Le persone escono e cominciano a fotografare a caso sconosciuti che fanno cose, o più spesso, che non fanno niente…”  >> tap x leggere tutto.

Napoli… ma non solo:

La mia idea di “risultato soddisfacente“? Un bel fotogramma di una scena di un film, che lascia all’osservatore la sceneggiatura di ciò che è avvenuto prima e di ciò che avverrà dopo.

HAI DETTO NIENTE !


Fotografo la street photography con…
occhi, idee e fantasia
(reflex, obiettivi e una compatta di qualità – e niente altro – sono solo accessori)
…per raccontare di luoghi visitati e persone incontrate
(augurandomi che non s’incazzi mai nessuno per essere stato ripreso)

>> tap x info, Attività e Contatti

Categorie
fineart photography molise mostra napoli News street photography

micro esposizioni

quadri fotografici da “sbirciare” tra una portata e l’altra.

Hai un locale (ristorante, pizzeria,…) dove i clienti si intrattengono? Continua a leggere, potrebbe interessarti.

L’idea è quella di un’esposizione di qualche pannello (tre/quattro, tra quelli realizzati e i futuri che si realizzeranno, già per la mostra fotografica) in un idoneo

“angolo” del locale

con un periodico cambio delle immagini esposte, per rendere dinamicità all’esposizione nel tempo…

e novità da trovare ad un ritorno


Marco DiDomenico Fotografia

Tutto è cominciato da qui:

…ma poi è arrivato il coronavirus (tacci sua!)

Categorie
blog napoli News quiNapoli street photography street photography Napoli

Napoli Oltre (fotografia di strada)

fotografia di strada, al di là dei Decumani
(street photography)

dalle stazioni metro linea A

vedi altro di Napoli Street Photography <<< tap qui

Street Photography (fotografia di strada), fotografia documentale, urban street,… quante classificazioni!

Ma il fatto è che non esiste una definizione canonica delle classificazioni sopra riportate; e ogni tanto esce qualcuno che dice la sua, aggiunge una virgola o un apostrofo a quanto già scritto. Poi c’è chi scrive un libro di 300 pagine (non l’ho letto, ma mi auguro sia pieno zeppo di fotografie altrimenti… che c…o avrà scritto in 300 pagine?), e su un post sul proprio blog scrive che la street photography deve essere umoristica (non sono parole testuali, ma il senso della frase).

A mio modesto avviso, la questione si risolve indicando una foto come di scena senza messa in posa; in alternativa c’è fotografia di scene spontanee,… ma vuoi mettere il figo che fa lo scrivere Street Photography?

Sul dibattito è intervenuto anche Jovanotti in un suo brano:

Le foto che ti prendon di sorpresa
Quando non ti metti in posa
Sono sempre le migliori perché colgono la verità

p.s.: non è la fotografia di strada ad essere spontanea,… è ciò che si riprende che deve essere una scena spontanea.

e che figata fare mostre!

ma bisogna stare lì, non tanto per spiegare a chi vuole spiegazioni su quanto realizzato, ma perchè si rimarrà piacevolmente sorpresi da chi, inaspettatamente, si soffermerà a dialogare e talvolta a raccontarsi. Quasi quasi le fotografie passano in second’ordine.

E non c’è social o web che tenga il confronto.