oggi no foto, spazio a un Capolavoro

Scinne cu ‘mme
Nfonno o mare a truva’
Chillo ca nun tenimmo acca’
Vieni cu mme
E accumincia a capi’
Comme e’ inutile sta’ a suffri’
Guarda stu mare
Ca ci infonne e paure
Sta cercanne e ce mbara’
Ah comme se fa’
A da’ turmiento all’anema
Ca vo’ vula’
Si tu nun scinne a ffonne
Nun o puo’ sape’
No comme se fa’
Adda piglia’ sultanto
O mare ca ce sta’
Eppoi lassa’ stu core
Sulo in miezz a via
Saglie cu ‘mme
E accumincia a canta’
Insieme e note che l’aria da’
Senza guarda’
Tu continua a vula’
Mientre o viento
Ce porta la’
Addo ce stanno
E parole chiu’ belle
Che te pigliano pe mbara’

Scendi con me

In fondo al mare a trovare

Quello che non abbiamo qui.

Vieni con me

E comincia a capire

Come è inutile stare a soffrire.

Guarda questo mare

Che ci infonde le paure

Sta cercando di insegnarci.

Come si fa

A dare tormento all’anima

Che vuole volare?

Se tu non scendi a fondo

Non puoi saperlo.

No, come si fa

A prendere solo

Il male che c’è

E poi lasciare questo cuore

Solo per la strada?

Sali con me

E comincia a cantare

Insieme alle note che l’aria da.

Senza guardare

Tu continua a volare

Mentre il vento

Ci porta la

Dove ci sono

Le parole più belle

Che ti prendono per insegnarti.


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.