il testo completo era ben più lungo e scritto alla vigilia della seconda guerra mondiale; ma sforbiciando qua e là lo si rende attuale (80 anni dopo)

vorrei aiutare tutti se è possibile… …Tutti noi, esseri umani, dovremmo aiutarci sempre; dovremmo godere soltanto della felicità del prossimo. Non odiarci e disprezzarci l’un l’altro. In questo mondo c’è posto per tutti: la natura è ricca, è sufficiente per tutti noi; la vita può essere felice e magnifica. Ma noi lo abbiamo dimenticato. L’avidità ha avvelenato i nostri cuori.., …Abbiamo i mezzi per spaziare, ma ci siamo chiusi in noi stessi; la macchina dell’abbondanza ci ha dato povertà; la scienza ci ha trasformato in cinici; l’abilità ci ha resi duri e cattivi. Pensiamo troppo e sentiamo poco… …ci serve umanità, bontà e gentilezza…




…Combattiamo per liberare il mondo, eliminando confini e barriere! Eliminando l’avidità, l’odio e l’intolleranza! Combattiamo per un mondo ragionevole; un mondo in cui la scienza e il progresso diano a tutti gli uomini il benessere…”

(Charlie Chaplin ne “il grande dittatore”, 1940)

No tags for this post.

Marco DiDomenico Fotografia

Street Photography, Fotografia documentale e Fine Art -📱e WhatsApp: 3482753 024 ✉️: shotnshow@gmail.con